Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Carnevale di Viareggio

carnevale di viareggio
carnevale di viareggio

Carnevale di Viareggio – Tra le varie celebrazioni del carnevale sparse per la penisola c’è quello di Viareggio. Tutti conoscono la sfilata dei carri allegorici! Sebbene non abbia una storia altrettanto antica, in quanto a fama è secondo solo al carnevale di Venezia.

Qual è la storia del Carnevale di Viareggio?

Il moderno carnevale di Viareggio nasce nell’anno 1873 quando ad alcuni giovani venne l’idea di organizzare una sfilata di carri per il Martedì Grasso. Da allora l’evento si è ripetuto ogni anno proponendo carri sempre più grandi ed elaborati. Insieme alla complessità della sfilata aumentò anche la fama dell’evento fino ad arrivare ad essere di portata europea. Per avere un idea della notorietà dell’evento basta pensare che ogni anno la sfilata del Martedì Grasso viene trasmessa in diretta televisiva su RaiTre.

Che cosa si può fare?

Andare alla cieca ad una manifestazione che richiama un gran numero di persone non è una buona idea. Tra la folla e le misure di sicurezza è facile rimanere disorientati e ritrovarsi con un pugno di mosche. Ecco qualche piccolo consiglio per riuscire a godersi al meglio il carnevale.

  • Prenotare in anticipo

Non solo alberghi e ristoranti, anche la sfilata dei carri è a pagamento. Per questo motivo conviene sempre prenotare il prima possibile per essere sicuri di avere il biglietto.

  • Giorni alternativi

La sfilata dei carri non avviene solo di Martedì Grasso. Guardare le sfilate degli altri giorni non avrà lo stesso effetto dell’evento principale, ma meritano comunque di essere visti.

  • Non solo carri

Anche se immersa nell’atmosfera giocosa del Carnevale, Viareggio resta una località turistica piena di monumenti e di posti da vedere. Una piccola deviazione dall’attrattiva principale aiuterà a rilassarsi.

 

La cosa più importante è lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera del carnevale, anche solo per un giorno. Chissà se tra l’aria trasgressiva della festa e la vicinanza con San Valentino non si riesca a fare qualche incontro fortunato. In alternativa la si può considerare come un esercizio di preparazione per gli eventi che verranno preparati per San Faustino.

E voi avete avuto esperienze del genere durante il Carnevale di Viareggio? Fatecelo sapere nei vostri commenti!

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di Matteo Derossi

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •