Tradimento? Come riconoscerlo e superarlo

tradimento
tradimento

La vita di coppia è una cosa bellissima, ma non è sempre tutto rosa e fiori. Per quanto i partner possano essere affiatati dovranno sempre affrontare delle difficoltà che metteranno in crisi la tenuta della coppia. Una delle cause di crisi più comuni è il tradimento.

Cos’è il tradimento?

Nelle relazioni di coppia il tradimento è il venir meno all’obbligo di fedeltà verso il partner. Nella cultura occidentale la monogamia ha forti radici sia di carattere religioso che morale ma non solo. In campo giuridico il non rispettare la fedeltà coniugale costituisce causa di divorzio. Sfortunatamente la nostra specie non è biologicamente programmata per la monogamia. Ci possono essere momenti difficili nella vita di una coppia che rendono meno solido il legame tra i partner. Periodi di stress intenso e insoddisfazioni con l’altra metà possono essere alcune delle cause che spingono una persona all’infedeltà.

Come riconoscere il tradimento?

Si suol dire che una cattiva azione non resta mai impunita. Il motivo è semplice: tutto ciò che facciamo lascia delle tracce che possono essere usate per risalire alle nostre azioni. L’infedeltà rappresenta un grosso cambiamento nella routine quotidiana e di tracce ne lascia parecchie. Ecco un piccolo elenco degli indizi che possono indicare una possibile infedeltà.

1. Cambiamenti nel partner

Uno dei segnali che salta più all’occhio. All’improvviso il partner ha cambiato il guardaroba o ha iniziato a curare la propria persona in maniera diversa. Possono essere segnali che si stia preparando per qualcun’altro.

2. Tono delle risposte

A domande banali il partner risponde in maniera evasiva o addirittura tende ad alterarsi? Se lo fa in maniera costante potrebbe cercare di nascondere qualcosa.

3. Contatto fisico

Se percepite una diminuzione del contatto fisico che normalmente avete. Se lo sentite meno affettuoso del solito per un lungo periodo potrebbe essere che lui/lei stia rivolgendo altrove le sue attenzioni.

4. Intimità

Escludendo le malattie, un brusco calo dell’attività sotto le coperte è un possibile segnale che il partner trovi soddisfazione con un’altra persona.

5. Variazioni di orario

Una coppia stabile ha una routine ben assodata. Attenzione alle continue variazioni nelle abitudini ed alle uscite improvvise. Similmente se il partner dimostra scarsa attenzione ai tuoi cambiamenti nelle abitudini può darsi che stia pensando a qualcun’altro.

6. Tempo online

La tecnologia ha grandi potenzialità in campo sentimentale. Però può essere utilizzata anche per favorire i tradimenti. Se il partner passa sempre più tempo connesso ai social network o utilizza costantemente il telefono c’è la possibilità che li stia usando per una relazione clandestina.

Tutti questi segnali possono indicare un presunto tradimento, ma possono avere anche motivazioni più innocenti. Bisogna stare molto attenti a non equivocare per non creare tensioni dove in realtà non esistono. Si può cercare di fugare ogni dubbio con delle investigazioni più invasive. A patto che ci sia la certezza del tradimento e servano delle prove concrete.

Come si supera il tradimento?

Scoprire un tradimento fa male. È un vero e proprio trauma psicologico che ci colpisce e scombina ogni cosa. In America viene persino paragonato alla sindrome da stress post traumatica ed è chiamato “sindrome da stress post infedeltà” . Superare un tradimento non è facile. Ecco qualche piccolo consiglio che può aiutare:

1. Emozioni

Reprimere le emozioni è sbagliato, si peggiora la situazione. Meglio viverle e lasciarle sfogare.

2. Prendersi del tempo

La valanga emotiva che ci travolge è una cosa difficile da gestire. In questo frangente è impossibile essere razionali. La cosa migliore da fare è aspettare prima di prendere decisioni importanti.

3. Non isolarsi

La tendenza di stare da soli e tagliare ogni contatto con il mondo è una naturale reazione al trauma. Ma è sbagliata. Uscire, parlare con qualcuno, specie se empatico può aiutare a gestire il carico emotivo.

4. Staccare la spina

Rimuginare in continuazione sulla stessa cosa fa male. Prendersi qualche momento per sé stessi o concedersi una vacanza può servire per allontanare i pensieri del tradimento. Anche soddisfare un piccolo capriccio può aiutare.

5. Gestire il senso di colpa

Di fondamentale importanza è il convincersi che non è colpa nostra se siamo stati traditi. Noi siamo le vittime. Chi ha sbagliato è stato il partner infedele. A lui va la colpa.

6. Chiedere aiuto

non c’è nulla di male a rivolgersi ad uno psicologo o psicoterapeuta esperto nelle crisi di coppia. faciliterà il processo di guarigione.

I consigli riportati sono validi per tutti i casi di infedeltà. I risultati possono variare da coppia a coppia. è possibile avere un lieto fine in cui la coppia riesce a superare la crisi e rimanere unita. Ma non sempre ne vale la pena. Magari la cosa migliore è proprio  concludere la relazione e ricominciare da capo. O scoprire che forse non si sta così male da soli.

 

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e Se ti piace l’articolo Condividilo sui social o chat!

Articolo di Matteo De rossi