Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Beachwear: come valorizzarsi anche in spiaggia?

Beachwear
Beachwear

Beachwear – Con il termine beachwear si intende l’abbigliamento da spiaggia. Qualunque cosa ci si metta addosso per andare al mare, in piscina o in qualunque altra occasione in cui si può indossare un costume da bagno, naturalmente completo di accessori per un tocco in più. Ma come scegliere il costume giusto? Molte persone, sia uomini che donne, cominciano anche con mesi d’anticipo a fare un giro per i negozi per capire quali siano le ultime mode in fatto di beachwear e trovare quello più adatto al proprio fisico. Tuttavia non è il caso di andare in ansia. Ecco tutto quello che devi sapere!

Beachwear o Moda Mare?

Fino a qualche tempo fa un vero e proprio must per il beachwear era la Moda Mare di Positano. Ossia tutta una serie di sfilate che proponevano un abbigliamento semplice ed elegante che traeva ispirazione dai vip che negli anni ’60 frequentavano la costiera Amalfitana e che avevano lanciato un vero e proprio stile. Il colore di base era il bianco, con molti pizzi e merletti, insieme ai colori naturali delle borse o dei cappelli accompagnati da altri colori brillanti come il rosso, l’azzurro o il rosa, più il nero come contrasto. Anche oggi la Moda Mare di Positano viene riproposta da molti stilisti e il beachwear ne prende grande ispirazione. Ma cosa cambia quando si passa dalle passerelle alla spiaggia vera e propria?

Dalle passerelle alla spiaggia?

Il costume è certamente il capo fondamentale. Quello più scelto dalle donne è senz’altro il bikini o il due pezzi, perché negli ultimi anni la tendenza è quella di scegliere due colori diversi tra sopra e sotto, spesso interscambiabili con altri costumi. Un’altra tendenza è il ritorno del costume intero anche tra le giovanissime. E come copricostume: pareo o caftano? Il pareo, importato originariamente dai mari del sud, è diventato un capo comodo per il beachwear negli ultimi anni. Soprattutto se non ci si vuole vestire, visto che fa già caldo. Interessante è soprattutto la possibilità di dargli forme diverse per indossarlo. Negli ultimi anni ha però avuto successo anche il caftano, altro capo di origine esotica. Si tratta di una maxi camicia, colorata o bianca, che spesso lascia intravedere il costume.

E gli accessori?

Anche gli accessori sono importanti nel beachwear! Parliamo ad esempio del cappello. Spesso in spiaggia se ne vedono di tutti i generi, ma chi vuole essere veramente fashion deve prenderlo rigorosamente a tesa larga oppure portare un classico Borsalino rubato dal guardaroba del tuo lui. Per quanto riguarda gli occhiali da sole, il dilemma degli ultimi anni è: specchio sì o specchio no? A lungo andare possono stancare la vista, così è meglio alternarli con grandi occhiali stile anni ’60, bianchi, neri o addirittura rossi. Importantissima parlando di beachwear anche la borsa! Di grande tendenza è la cosiddetta coffa siciliana, originariamente una sporta utilizzata per dare il foraggio ai cavalli e agli asini ma diventata una borsa molto apprezzata soprattutto perché molto capiente. E cosa dire dei piedi? Grandi classici rimangono sandali, espadrillas e infradito, tutti comodissimi, colorati e spesso rivisitati con materiali ecologici e modelli originali.

Beachwear tutto l’anno?

Anche nel mese di settembre è ancora possibile sfoggiare il proprio look da spiaggia o beachwear. Con una vacanza in Sicilia, ad esempio! L’estate sta quasi per terminare, ma ci sono delle occasioni per le quali bisogna essere pronti tutto l’anno, come un fine settimana alle terme o in una spa. Insomma, il giusto beachwear non deve mai mancare! Basta seguire poche semplici regole: capi belli, di tendenza, nei quali ci si sente comodi e a proprio agio ma anche molto ammirati. Perché in spiaggia ci si va per divertirsi… ma anche per potersi mettere un po’ in mostra!

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo
Condividilo!

Articolo di Saveria Albanese

  •  
  •  
  •  
  •  
  •