Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A.A.A. Cerco Anima Gemella: come fare?

 

cerco anima gemella

Bene o male quasi tutti almeno una volta nella vita si sono ritrovati a pensare “cerco anima gemella” e forse, anche più di una volta. Questo perché come esseri umani sentiamo il bisogno di poter contare su qualcuno a lungo termine. Anche se non crediamo nel vero amore, o che l’amore duri in eterno, speriamo spesso, almeno la gran parte di noi, di trovare qualcuno con cui stiamo bene, qualcuno a cui riversare tutto il nostro amore ed essere a nostra volta investiti d’amore, il più a lungo possibile.

Chi in genere crede nell’amore eterno, crede anche nell’anima gemella: perché due cuori che si ritrovano e si riconoscono fra tanti, creano un legame indissolubile, e, sebbene ci siano i soliti alti e bassi della tipica relazione, entrambi si immaginano di arrivare un giorno anziani, ancora mano nella mano, ad amarsi come agli arbori del loro amore.

Conoscere la propria anima per riconoscere l’anima gemella

C’è una leggenda di origini cinesi, detta la “leggenda del filo rosso” che è senz’altro romantica e rassicurante, ed è bellissimo pensare che ognuno di noi sia destinato a qualcuno che prima o poi verrà a far parte della nostra vita.

Però ad alcuni sicuramente, una domanda sorge spontanea: come riconoscere l’anima gemella se non si conosce la propria, di anima? Sembra facile, ma provate a chiedervi: so cosa mi rende felice nel rapporto con una persona? So cosa mi fa soffrire? Conosco cosa non mi piace? So come sono in determinate situazioni? Perché cerco l’anima gemella? Perché mi sento sola/o oppure perché voglio una relazione?

Se sai rispondere a queste domande, hai un punto di partenza su cui lavorare. Poi di certo va molto ad intuito. È impossibile poter raccontare a parole la sensazione che si prova quando si ha una cotta. O quando si ama una persona. Si sente e basta.

Attenzione con la testardaggine: ci sono persone che pur se pervasi dall’infelicità, vogliono a tutti i costi far funzionare la relazione. Altre volte invece si trova una persona davvero simile a noi e si pensa sia lei, l’anima gemella. Ma l’anima gemella non è la nostra copia, non è un gemello separato alla nascita..

Non ricerchiamo la parte mancante ma una connessione

C’è un mito greco che Platone era solito raccontare, secondo cui ogni persona è divisa a metà e nella perenne ricerca della parte mancante: forse è un po’ quello che hai pensato anche tu scrivendo “cerco anima gemella”?

Molti pensato che l’anima gemella sia la parte mancante della nostra persona, qualcuno che ci completi: io penso non ci sia nulla di più sbagliato e ti spiego il perché. Se si ricerca l’anima gemella con questo concetto, è molto probabile che, quando troverete la persona che pensate sia giusta, appena fa qualcosa non in linea con i vostri interessi o pensieri, pensiate non sia effettivamente poi tanto giusta, sentendovi delusi. Piccolo appunto: ancora non hanno trovato il modo di clonare le menti.

Molto spesso si rischia per di più di perdere la nostra individualità, cercando di adattarci il più possibile all’altra persona per cercare di passare molto più tempo assieme. È necessario invece capire che ognuno all’interno della coppia mantiene i suoi interessi e i propri impegni esattamente come quando era single, per poi ampliare le attività da condividere assieme. Non per forza si deve uscire assieme ogni volta. O non uscire con propri amici con cui uscire senza che ci sia necessariamente il/la proprio/a partner. E soprattutto non è la felicità che deve mancare in mancanza dell’anima gemella, non possiamo riporre tutti i sentimenti positivi su un’altra persona, perché proprio come le persone non sono perfette, nemmeno i sentimenti lo sono.

Ecco che l’anima gemella non è la nostra parte mancante, o qualcosa che ci completa. Siamo già nati completi, con i nostri interessi, la nostra personalità, i nostri principi. L’anima gemella non è altro che una connessione, una persona con cui abbiamo la volontà di condividere la propria anima e la propria vita, per poter creare un rapporto saldo che dà vita a esperienze nuove.

Insomma, se poi vuoi un aiuto per aiutare la sorte a trovare la tua anima gemella…puoi sempre affidarti a noi, chi lo sa dove conduce il filo rosso!

Allora cosa ne pensi? Come capisci quando hai trovato il partner giusto? Faccelo sapere nei commenti!

Articolo di Asia Colonna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •