Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La masturbazione femminile: è ancora un tabù?

 

Masturbazione femminile  soggetto ancora oggi a molti tabù , l’autoerotismo non ha il solo scopo di dar piacere alla donna, ha molti altri benefici di differente natura.  Benefici che abbracciano aspetti disparati della persona e del corpo. La masturbazione può aiutarti ad entrare in confidenza col tuo corpo, ad esplorare fantasie e desideri nascosti, ma allo stesso tempo apporta anche molti benefici di natura fisiologicaScopriamo insieme quali! 

Masturbarsi è un toccasana!

Il termine masturbazione deriva dal latino manus (mano) e stuprare (sporcare, contaminare). Condannato per molti secoli, l’autoerotismo è oggi ampiamente accettato quando non consigliato. Per quanto riguarda il gentil sesso però, in molti casi esso rappresenta ancora un tabù. Solo il 45% delle donne che praticano regolarmente la masturbazione femminile lo ammette apertamente, nonostante i moltissimi benefici che essa comporta . Masturbarsi ti consente prima di tutto di conoscere i punti più sensibili del tuo corpo sui quali potrai poi “invitare” eventuali partner, permettendo loro di offrirti un piacere maggiore. Una “mappatura” più approfondita delle tue zone erogene ti aiuterà senz’altro a raggiungere un orgasmo più soddisfacente e completo anche in coppia! 

Dalla masturbazione derivano poi alcuni benefici fisici di non poco conto.  

Ad esempio: sapevi che praticare autoerotismo riduce i dolori della fase premestruale? Questo accade perché le sostanze chimiche rilasciate durante l’orgasmo hanno funzione di analgesicoLa masturbazione femminile aiuta inoltre la cervice uterina a rilasciare fluidi cervicali, utilissimi per contrastare la prolificazione batterica e diminuire nettamente il rischio di infezioni. Quindi perché non farlo 

Da sola… O con qualche aiutino!

La masturbazione femminile può essere praticata manualmente oppure con l’ausilio di alcuni sex toys, che ti aiuteranno a rendere la tua esperienza molto piccante! Si va dai classici dildo o vibratori, compagni ideali di una soddisfacente sessione di autoerotismo, a strumenti più sofisticati e studiati per stimolare direttamente il clitoride, favorendo il raggiungimento dell’orgasmo 

Se vuoi divertirti senza spender troppo, puoi sempre ricorrere ad un giocattolo erotico fai da te. Erotizzare oggetti di uso quotidiano può risultare molto più eccitante di quanto non credi. Aiuterà anche ad impegnare la tua fantasia nei più disparati ed intriganti accostamenti. Se non vuoi ricorrere agli espedienti più tradizionali, anche la tecnologia può venire in tuo soccorso! Grazie ad app innovative oggi è possibile masturbarsi direttamente col proprio smartphone. Ovviamente senza dimenticare di pulirlo accuratamente prima dell’utilizzo! 

Nonostante la diffusione sul mercato di sempre nuovi e stuzzicanti sex toys, non bisogna comunque dimenticare l’importanza dell’immaginazione nella masturbazione femminile! Fa che la tua fantasia si senta libera di correre verso territori fino ad oggi inesploratiLascia da parte i sensi di colpa indotti dal pregiudizio che ancora grava su questa pratica e datti una possibilitàPensa all’autoerotismo come ad una pratica del tutto naturale e capace di migliorare anche il rapporto con te stessa 

Come si suol dire, “a buon intenditor poche parole”! 

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di  Davide Raimondi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •