Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Separazione: come ritrovare la felicità

separazione
separazione

Tutti noi sappiamo quanto possa essere difficile affrontare la separazione al meglio. Ma così come la fenice rinasce dalle sue ceneri, anche tu puoi riuscire a non rinchiuderti in te stesso ed apprezzare le gioie della tua nuova vita. Ma come puoi tornare di nuovo a sorridere e a essere felice? Quanto tempo ci vorrà prima che le tue ferite si rimargino del tutto? Queste sono domande più che legittime e che ci facciamo tutti alla fine di un grande amore, e spesso nel farcele, sentiamo il respiro che ci manca, le energie che ci vengono meno, rimuginiamo e rimuginiamo ancora, e non troviamo una soluzione.

Ma in realtà una risposta a queste domande c’è: smetti di pensare e agisci! Sii l’artefice del tuo futuro, e scegli la pillola rossa come ha fatto Neo in Matrix. Non è detto che questa scelta porterà alla tua felicità, ma in cuor tuo saprai di aver lottato per ottenerla, e ciò è di gran lunga meglio che vivere passivamente. Vivi la tua vita, e non lasciarla scorrere via nell’autocommiserazione! Ricorda, il principale a soffrirne saresti proprio te!

Come puoi tornare ad essere felice dopo una separazione?

Dare una risposa netta e decisa non è facile, perché ci sono tante variabili in campo che possono giocare a pro o contro la tua felicità. Come detto già nell’introduzione di questo articolo, l’autocommiserazione non gioca a tuo favore. È chiaro che nei primissimi giorni successivi alla separazione, devi elaborare quello che viene chiamato “il lutto da separazione”ed è giusto e normale che tu sia triste e chiederti perché tutto questo sia successo proprio a te che avevi creduto tanto in questa relazione. Come sfruttare appieno questo momento che può sembrarti avere solo valenze negative? 

  1. Cerca il sostegno dei tuoi cari, per ritrovare quell’affetto che ti è stato negato al momento in cui hai detto addio al tuo amore e sfogati più che puoi con loro;
  2. parla con i tuoi amici e cerca conforto anche in loro. 

Trascorsi questi giorni difficili, supportato da coloro ai quali vuoi bene, ecco cosa puoi fare per cercare di riconquistare la tua felicità:

  1. rimboccati le maniche e cerca di trovare nel lavoro, nello studio, nei tuoi hobby, quelle distrazioni che possono farti smettere di pensare a quanto ti senti triste; 
  2. frequenta nuovi ambienti, crearti nuove passioni. In questo modo sarai sicuro nel momento in cui ti ci dedichi, di non trovare collegamenti con la tua ex vita di coppia che ti facciano fare brutti pensieri.

Quanto ci vorrà prima che le tue ferite si rimarginino del tutto?

Anche in questo caso non è semplice dare una risposta. I tempi possono però variare a seconda che tu:

  1. Rimanga a vivere nella casa in cui vivevi da sposato/convivente;
  2. Vada ad abitare in una nuova casa.

Nel primo caso ti troverai sì a non convivere più col tuo o con la tua ex, ma gli oggetti presenti nell’abitazione e l’abitazione stessa, saranno pregni di ricordi nei quali era coinvolta la tua vita di coppia. Quindi una valida soluzione quale potrebbe essere? 

  1. Liberarsi il più possibile di quelle cose che richiamano troppo il tuo passato;
  2. Per quanto riguarda la casa, potresti sfruttare il momento per ristrutturarla, imbiancarla nuovamente (e perché no), usando colori vivaci che sprizzino felicità solo a vederli, come un bel giallo molto adatto per l’ingresso e gli ambienti comuni. 

Nella seconda ipotesi vivi in una casa diversa, e forse proprio per questo ricominciare da capo con una nuova vita è un po’ più semplice. Se sei tornato a vivere con i tuoi genitori o sei andato a vivere da un tuo amico, avrai accanto a te sempre qualcuno con cui parlare e nel quale cercare compagnia. Se sei andato a stare in una casa nuova da solo, che tu l’abbia comprata o presa in affitto, cerca di arredarla con oggetti e mobili che ti facciano sentire in un ambiente confortevole e dove ti faccia piacere tornare dopo una lunga giornata di impegni. Sicuramente, abitare in una nuova casa, o in quella vecchia antecedente la separazione, la sua differenza la fa, tuttavia, in ultima istanza, l’elemento principe che segnerà quanto tempo ci vorrà perché tu volti pagina, è la tua volontà di rimetterti in gioco

Dopo una separazione, chiodo scaccia chiodo?

In molti sono convinti che innamorarsi nuovamente possa essere la chiave per ritrovare la felicità e riemergere dal buco nero nel quale si cade con la separazione. Ma è davvero così? Probabilmente no. Rischieresti solo di sciupare un nuovo rapporto sul nascere, perché non potresti mai essere un buon compagno e dare all’altra persona l’amore che si merita, se ancora non hai rotto i legami col tuo passato. Tu per primo saprai quando sarà il momento giusto, ed ecco che allora ti butterai nella ricerca dell’anima gemella.

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo
Condividilo!

Articolo di Sonia Lavoratti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •