Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le vacanze per genitori single? Perché no?!

Vacanze per genitori single
Vacanze per genitori single

Vacanze per genitori single – Un coraggioso genitore single che parte solo con i propri figli? Forse fino a qualche tempo fa sembrava impensabile, ma ormai sul fronte vacanze per genitori single la vita di mamme e papà soli è diventata più semplice. Del resto anche le small families hanno il diritto di divertirsi assieme, no? E le loro vacanze sono ora personalizzabili al 100%. C’è chi ama il mare e chi la montagna, chi preferisce l’avventura e chi il relax… Qualunque sia il tuo viaggio ideale, le località “family-friendly” per bambini accompagnati da un solo genitore sono tantissime e in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

Partire da soli o in compagnia?

Le vacanze per genitori single vanno scelte con cura. Bisogna organizzare un viaggio a misura di bambino, ma non dimenticare che ci sei anche tu! Certo, è importante trascorrere del tempo con i figli, ma ricordati anche di mantenere una vita sociale. La prima scelta da fare riguarda quindi la compagnia. Puoi partire da solo oppure unirti ad una comitiva di amici che magari abbiano a loro volta dei bambini. Stare con altri adulti permetterebbe anche a te di goderti di più la vacanza. Può essere difficile trovare qualcuno che abbia figli coetanei, hobby identici e lo stesso periodo dell’anno a disposizione. Niente paura: esistono siti per mettersi in contatto con altri genitori e viaggiare in gruppo!

Che vacanza vorresti?

Scelta la compagnia, pensa alla destinazione. Cerchi una vacanza all’insegna della comodità? Che sia al mare o in montagna, scegli un villaggio turistico con animazione per grandi e piccini. Esistono anche i family hotel, strutture dedicate alle famiglie in vacanza. Per gli amanti dello sport esistono giri in barca o in bicicletta pensati anche per i più piccoli. Sei un appassionato d’arte? Un tour in città senza dubbio è impegnativo, ma può diventare indimenticabile se si trovano eventi adatti ai bambini. Se non vuoi sbagliare, porta tuo figlio in un parco divertimenti: c’è solo l’imbarazzo della scelta! Sogni una vacanza alternativa? Andare completamente all’avventura forse non è la scelta migliore, ma se organizzi bene il viaggio il divertimento è assicurato anche per i tuoi figli.

Come preparare la valigia?

Cosa portare in viaggio con dei bambini? È importante munirsi solo dell’essenziale, soprattutto se si viaggia in aereo o se si hanno limiti di spazio e peso. Ad incidere sulla scelta di cosa portarsi dietro ci sono anche la destinazione, il clima, le attività che si andranno a svolgere e ovviamente l’età dei figli. Vediamo quali sono le regole generali per viaggiare con i bambini.

1)Da Portare In Estate Al Mare

• Costumi da bagno: meglio averne uno in più da cambiare all’occorrenza.
• Braccioli: se il piccolo non ha ancora imparato bene a nuotare meglio dargli un supporto per stare più tranquilli.
• Giochi da spiaggia: paletta, secchiello, pallone, frisbee per divertirsi in spiaggia.
• Sandali: meglio con suola in gomma per camminare anche in acqua ed eventualmente sugli scogli.

2)Da Portare In Inverno In Montagna

• Sciarpa, guanti e cappello: non dimenticarti di coprire i bambini; non devono mai avere freddo.
• Giubbotto o piumino: meglio trovare una giacca impermeabile, soprattutto se c’è la neve e possono bagnarsi.
• Scarponcini: è importante che anche i più piccoli indossino calzature adatte alla montagna.
• Slittino da neve: per passare una giornata in allegria sulla neve bisogna divertirsi!

3)Da Portare Sempre Ed Ovunque

• Giacca impermeabile: tutti scongiuriamo la pioggia in vacanza, ma purtroppo nessuno ha la bacchetta magica e bisogna essere pronti ad ogni evenienza.
• Crema solare: sia al mare che in montagna è molto importante ricordarsi una protezione specifica per proteggere la pelle dei bambini.
• Acqua, succhi e snack: porta sempre in borsa qualcosa da bere e sgranocchiare durante il viaggio!

Anche tu sei un genitore single? Hai mai fatto una vacanza con i tuoi figli o hai mai pensato di farla? Raccontaci la tua esperienza!

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di Giulia Rovai

  •  
  •  
  •  
  •  
  •