Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Yin Yang, cosa simboleggiano nella tradizione cinese

Lo yin yang sono rappresentati nel simbolo del Tao, che probabilmente ti sarà già capitato di vedere, ovvero quel cerchio perfetto al cui interno sono rappresentate due gocce a contrasto, una bianca e una nera, in stretto contatto che a loro volta racchiudono un cerchio di colore contrapposto. Simbolo dal significato profondo nella tradizione cinese che attualmente si è diffuso e porta i suoi valori un po’ ovunque. Ma cosa rappresenta di preciso?

Il simbolo del Tao

Nella tradizione cinese il Tao o Dao ha il significato di “la Via / il Sentiero”, è uno dei simboli universalmente più conosciuti, ed è una rappresentazione dell’assoluto. I monaci taoisti, fedeli alla propria filosofia, affermano sin dai tempi antichi che esso rappresenti l’unica forma di religiosità popolare della Cina Antica, quale prima rappresentazione dell’Universo stesso. Emblema di quel flusso vitale che ha dato origine a tutto e che scorre incessantemente, mutando sempre, pur rimanendo lo stesso. Il Tao simboleggia il concetto ciclico dell’esistenza.

Tutto nell’universo si manifesta con un movimento a spirale generato dall’energia che, una volta raggiunta la massima espansione, si riavvolge per manifestarsi nel polo opposto, in un movimento perpetuo di espansione e contrazione.

L’energia Yin Yang

La concezione di Yin Yang è strettamente associata al Tao: essi rappresentano le due energie opposte complementari che cercano l’unità e per farlo continuano a modificarsi e influenzarsi, mantenendo l’ordine naturale del Tao. Queste due forze rappresentano le due opposte nature che compongono ogni elemento dell’universo. Questo dualismo è confermato mettendo in contrapposizione tradizionalmente la notte (yin) e il giorno (yang): il giorno e la notte, la luna e il sole, il buio e la luce, il freddo e il caldo, il movimento e il riposo, il maschio e la femmina e tutti gli opposti elementi che compongono la natura.

Nella cosmologia taoista (la filosofia che studia l’universo e la sua evoluzione) prima dell’affermarsi del dualismo yin yang esisteva solo il nulla (o wu-chi) ovvero l’assenza di polarità. Con la differenziazione dei due elementi ebbe origine la forza primordiale da cui nacquero la vita e il movimento nel cosmo: la nascita stessa dell’universo.

 Simbologia Yin

La parte rappresentata in nero (con un punto di bianco) è attribuita all’energia della natura femminile. Cui appartiene anche la “Forza della Terra”, la parte materiale, fisica, pesante. Si tratta di un’energia di chiusura, lunare, molto affine a tutto quanto concerne l’intuito. Ha a che fare con tutto ciò che è interno e passivo, fermo, come ad esempio: la Luna, il buio, la notte, il freddo, la passività, l’inerzia, la debolezza, il negativo, l’inverno e l’autunno, l’umido, l’acqua, il vuoto, le energie distruttrici, l’ovest.

 Simbologia Yang

La parte rappresentata dal bianco (con un punto di nero) è attribuita all’energia della natura maschile.  Cui appartiene anche la “Forza del Cielo”, la parte più eterea, l’energia che si libera, si manifesta e corre verso l’alto. Questo polo energetico è fatto di luce, è caldo e secco e rappresenta tutto ciò che è in movimento: Il fuoco che spinge verso l’alto ne è il simbolo principale. Oltre al fuoco: la forza centripeta, il Sole, la luce, il giorno, il caldo, l’attività, la forza, l’accelerazione, il dinamismo, il positivo, l’estate e la primavera, l’estroversione, l’alto, il cielo, il fuoco, il pieno, le energie vivificanti, l’est.

Riassumendo

La condensazione simbolica del Tao vuol significare che nell’energia maschile (bianco) c’è una cellula (punto) di quella femminile (nero) e viceversa in perfetta unione ed equilibrio tra loro. Il maschio è quindi portatore di energia Yin, la donna è portatrice dell’energia yang, le due forze sono complementari e si influenzano l’una con l’altra definendo l’equilibrio yin yang. Il Tao vede l’assoluta uguaglianza di queste due grosse forze energetiche. Ogni energia per essere completa ed in equilibrio deve portare in sé il seme dell’altra.

Analogicamente in amore la donna (yin) e l’uomo (yang) così diversi eppure complementari. L’amore è l’equilibrio tra due anime destinate a incontrarsi. L’amore perfetto è fatto di complicità, desiderio, condivisione e rispetto. Amare è seguire sempre il cuore, la passione, lasciarsi andare ai sentimenti al di là dei condizionamenti e della razionalità.

Interessante questa filosofia del simbolo Taoista, vero? Tu cosa ne pensi dello yin yang? Per conoscere nuove persone, iscriviti al nostro sito, commenta con le tue domande e condividi questo articolo!

Articolo di  Enrico Brogliato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •